Cerca
  • Antonio Zanca

RISTRUTTURARE UN CASALE DEL '500 - Restauro delle facciate e Superbonus 110%

Aggiornamento: 25 mag

Usufruire del Superbonus 110% può essere complicato, ma anche vantaggioso.

È il caso di uno degli ultimi progetti che ha coinvolto il nostro studio. Si tratta della ristrutturazione di un casale cinquecentesco situato a Capranica (VT) i cui lavori si sono svolti tra la fine del 2021 e inizio 2022.

Ci siamo interessati innanzitutto dello studio di fattibilità delle opere, su richiesta dei committenti, elaborando un modello di calcolo tramite il software TerMus attraverso il quale è stato possibile simulare con precisione i miglioramenti energetici ipotizzati sulla struttura. Solo successivamente abbiamo sviluppato una progettazione preliminare interessandoci di tutte le pratiche urbanistiche e catastali (CILA - Superbonus) per realizzare le opere di coibentazione della copertura e della facciata Nord, del rifacimento dell'impianto termico e di diverse opere di manutenzione ordinaria.

Galleria fotografica dello stato di fatto precedente ai lavori


In aggiunta al restauro delle facciate esterne, la sostituzione degli infissi in legno, alla nuova coibentazione del tetto e di una parte dell'involucro interno, si è provveduto all'installazione di un nuovo impianto fotovoltaico da 20 kW al fine di supportare la pompa di calore con la quale si sostituisce la caldaia a gasolio poco prestante. All'esterno sono stati installati dei motori della pompa ad alta temperatura ed è stato effettuato uno scavo per interrare le tubazioni che vanno fino a gruppi frigoriferi che si trovano nella parte retrostante il casale. Questi producono riscaldamento e acqua calda sanitaria e inoltre si servono di un accumulo d'acqua da 150 litri. Si sono evitati interventi invasivi all'interno del casale, eccezion fatta per la sostituzione degli elementi radianti per aumentare la potenza in alcuni vani, poichè il nuovo impianto è stato allacciato alle tubazioni esistenti.

La prestazione energetica attuale dell'edificio è la massima attualmente possibile (A4).


Galleria fotografica dei lavori in corso


Del restauro delle facciate è stata incaricata una ditta specializzata con restauratori che lavorano su Roma e che hanno riportato alla luce il colore originale del casale, facendo analisi con tasselli stratigrafici per trovare la giusta tonalità dell'intonaco delle velature che sono state poi applicate.


Ecco finalmente come si presenta il casale oggi!






27 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

SUPERBONUS 110